Mobile Wirelless Accessibility

Scritto da: -

Il post di oggi lo dedichiamo al nostro "mecenate" Smile

Si tratta di un'iniziativa che Cisco, con Nokia e IBM hanno presentato in occasione dell'European Mobility Forum che si è tenuto a Torino.

nma.jpg

Cisco, IBM e Nokia hanno presentato, infatti, MWA, acronimo di Mobile Wireless Accessibility: la più avanzata soluzione oggi disponibile per non vedenti e ipovedenti.

Sfruttando la tecnologia delle reti wireless di Cisco alla nuova generazione di cellulari Nokia, allo screen reader Talks - e perfezionandola in un'infrastruttura innovativa, finalmente si uniscono: la comunicazione in mobilità, il wireless e l'accessibilità per i disabili visivi, che fino a questo momento non erano perfettamente integrati tra loro.

Così, tutti coloro che oggi sono rimasti a margine di mansioni professionali, grazie all'innovazione tecnologica, potranno superare la disabilità sensoriale e accedere ai più comuni sistemi di comunicazione aziendale come Internet, la rete Intranet e tutte le applicazioni d'ufficio.

Oggi infatti lo sviluppo di piattaforme con cui abilitare gli utenti ad interagire non solo tra loro, ma anche sul lavoro e nella rete di  persone, fa sì che la tecnologia sia sempre più volta a garantire e sviluppare l'accesso sicuro agli strumenti di comunicazione e collaborazione, grazie all'integrazione unificata di soluzioni di telefonia mobile, sintesi vocale e rete wireless.

Avviato nel 2004, Il progetto MWA ha fatto perno sulla stretta partnership tra gli sviluppatori della IBM Italia, gli architetti di rete di Cisco e gli esperti di comunicazione mobile e design tecnologico di Nokia, avvalendosi nel contempo della consulenza della Fondazione ASPHI onlus, che da oltre 27 anni promuove progetti informatici per il superamento della disabilità e l'integrazione dei disabili nel mondo del lavoro.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!